Loading...

Danza Classica

60

minutes

Level: Hard
Limit of participants
Trainers:

La danza classica nasce in Italia, dai balli di corte del Rinascimento. Il genere venne ripreso dalle corti francesi, che lo svilupparono e lo portarono alla massima espressione durante il XVII-XVIII secolo. Fu in questo periodo che lavorò il coreografo Beuchamp, considerato il creatore delle posizioni classiche.

All’inizio tutti i danzatori erano uomini; la prima donna a ballare salì sul palcoscenico nel 1681. I danzatori del XVIII secolo erano coperti da maschere, indossavano grosse parrucche e scarpe col tacco; le donne, gonne larghe e lunghe con stretti corpetti.

Verso la fine del ’700 si iniziò ad andare sulle punte e nel 1828 vennero inserite nei balletti le prese.

Nel 1952 le grandi compagnie russe cominciarono ad esibirsi in Occidente: l’intenso spirito drammatico e il grande virtuosismo tecnico, ebbero un fortissimo impatto sul pubblico.

Il balletto è un modo di raccontare una storia usando la musica e la danza invece delle parole. Consiste in modelli di movimento che si sono sviluppati nei secoli. I principi allestivano spettacoli che includevano poesia, musica, canzoni e balli. Il balletto crebbe come una forma di danza separata, che stabilì i propri passi; i ballerini professionisti cominciarono ad apparire nel XVII secolo. Il sovrano di Francia Luigi XIV fu un accanito ballerino, e la Francia divenne il primo centro del balletto nel mondo. Ciò spiega l’importanza rivestita dal balletto francese anche ai giorni nostri. Il balletto si suddivide in tre filoni principali, noti come, Romantico, Classico e Moderno.

base 60min – intermedio 90min